CLIL

Cos’è il CLIL?

 

CLIL sta per “Content and Language Integrated Learning”. Si tratta dell’insegnamento di discipline non linguistiche (ad esempio storia, filosofia, matematica, scienze, ecc.) in una lingua straniera.

Il Piano di Studi del Liceo Scientifico, del Liceo Classico, del Liceo delle Scienze umane, riportato nelle Indicazioni Nazionali dei nuovi Licei, prevede, nel corso del quinto anno, “l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato”.

Nel Liceo linguistico il CLIL viene attivato nella casse terza e nellaclasse quartao è previsto inoltre l’insegnamento, in una diversa lingua straniera, di una disciplina non linguistica.

Quali sono i vantaggi del CLIL?

Numerose ricerche in ambito didattico dimostrano i vantaggi della metodologia CLIL nell’apprendimento, in particolare evidenziando:

  •     Il potenziamento dell’apprendimento sia dei contenuti disciplinari che della lingua straniera
  •     L’aumento della motivazione allo studio
  •     Lo sviluppo di abilità cognitive complesse
  •     L’utilizzo della lingua straniera non solo nella comunicazione interpersonale (BICS – Basic Interpersonali Comminication Skills), ma anche come strumento per la comprensione e l’apprendimento di contenuti  accademici (CALP - Cognitive Academic Language Proficiency)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci